RievocazioniStoriche

Soggiornando nel nostro Bed & Breakfast a Canossa avrete modo di assistere a numerose rievocazioni storiche

RievocazioniStoriche

Soggiornando nel nostro Bed & Breakfast a Canossa avrete modo di assistere a numerose rievocazioni storiche

Il Perdono di Canossa

Grazie all’intermediazione di Matilde di Canossa Papa Gregorio VII perdonò l’Imperatore Enrico IV e giunsero ad un compromesso tra il potere temporale dell’Impero e quello spirituale del papato. L’episodio avvenne il 28 Gennaio 1077 all’interno delle mura del castello di Canossa.

La più famosa rievocazione è quella organizzata ogni anno nel comune di Canossa, la prima domenica di settembre. Tutta la popolazione locale partecipa a questa curatissima e affascinante commemorazione storica che attrae visitatori da tutt’Italia.

Siamo A

  • 5 Minuti da

Fiume Enza, dalla Chiesa Parrocchiale San Michele Arcangelo

  • 12 Minuti da

Castello di Canossa, dal Cast. di Rossena, dal Tempietto del Petrarca

  • 15 Minuti da

Riserva campotrera, dal Museo del Lucchetto

  • 15 Minuti da

Casa del Tibet, da Quattro Castella, dal Convento di Montefalcone

  • 15 Minuti da

Vetto, dall’Oratorio di Gottano e il Miracolo delle Formiche

Siamo A

  • 20 Minuti da

Carpineti, da Pieve di San Vitale, dall’Abbazia di Marola, dal Castello di Sarzano

  • 20 Minuti da

Pieve di Paullo, dall’Oratorio di Beleo, da Montecchio e il suo Castello

  • 30 Minuti da

Città di Parma, dalla città di Reggio, dalla Fondazione Magnani Rocca

  • 30 Minuti da

Terre verdiane, dal Parco di cervood, dal Lago Calamone

  • 40 Minuti da

Monte Cusna, dal Passo del Cerreto, dal Passo Lagastrello, dal Toano e il Ceccati

Il Corteo Medievale

Tutte le genti di Canossa, provenienti dalle varie contrade, si incontrano in questa manifestazione che mette in scena il famoso episodio del perdono di Canossa, con protagonista Matilde di Canossa, impersonata da una ragazza famosa dello spettacolo e circondata da Papa Gregorio VII coi suoi cardinali, l’Imperatore Enrico IV, vestito di un semplice saio, l’abate Ugo di Cluny ed il fedele Arduino della Palude.

Un enorme e maestoso corteo medievale anima l’evento, tra musica, balli, prove di abilità e forza, sbandieratori, duelli e tornei a cavallo: tutta la popolazione partecipa e si mette in costume, rappresentando ancelle, cortigiani, cavalieri, signori, commercianti, dotti, uomini d’arme, lottatori e popolani, tutti i personaggi che giungono per rendere omaggio alla contessa Matilde di Canossa, simbolo di pace e armonia tra i popoli.

Rievocazioni a Quattro Castella

Ogni anno in primavera inoltrata  anche Quattro Castella rievoca un altro importante episodio della storia dell’Europa, che avvenne a Bianello tra il 6 e il 10 maggio del 1111.

Enrico V figlio di quell’Enrico  IV  che trent’anni prima ottenne da Papa Gregorio VII, per intercessione di Matilde,  il famoso perdono di Canossa, venne a Bianello e incoronò la Gran Contessa viceregina d’Italia.

Anche a Quattro Castella il corteo storico medievale è maestoso e coinvolge oltre 600 comparse. Le strade del paese sono invase da migliaia di turisti  ai quali vengono offerti per una intera settimana eventi e spettacoli culturali e sportivi.